Come conquistare un business angel

DESCRIZIONE

Un business angel è una persona fisica con delle disponibilità finanziarie, che investe una parte del proprio patrimonio personale in startup. Tipicamente non è però soltanto un finanziatore, ma anche colui che apporta il proprio bagaglio di esperienze, di competenze e il suo network di relazioni.

Si tratta di una sorta di mecenate, che non è mosso unicamente dal desiderio di fare profitto, ma che si innamora dell’impresa e che ambisce di accompagnarla dai primi passi fino al secondo round di investimenti, che di solito si realizza con una società di venture capital.

Ma come si fa a trovarne uno? In questo momento, in Italia, ci sono due associazioni che riuniscono i business angel e sono il Club degli investitori, con sede a Torino, e Italian Angels for Growth, con sede a Milano. Tutti gli angel fanno poi parte dell’Italian Business Angels Network, una speciale associazione di categoria che si occupa di divulgarne e promuoverne la figura. Attenzione però, perché essere selezionati è tutt’altro che semplice.

Non basta l’idea, perché è sulle persone che un business angel investe e i founder devono essere i primi ad essere convinti del loro progetto. Tipicamente vengono selezionati con più facilità progetti maturi, che abbiano già avuto un riscontro dal mercato. Dopo un primo screening e qualche incontro preliminare, e magari la presentazione di un pitch, le startup più interessanti vengono scelte. Su ogni startup un business angel investe da un minimo di 10mila euro fino a 70-100mila euro. L’investimento totale che una startup può raccogliere va tuttavia da 200mila a 2 milioni di euro. Questo perché i business angel non investono mai da soli ma costituiscono, insieme ad altri, i cosiddetti “veicoli di investimento”: società fiduciare o Srl in cui versano i soldi. Da quel momento, il periodo di investimento, ovvero il lasso di tempo che conduce all’exit, è generalmente di circa 3 anni per le startup digitali e da 5 a 10 anni per quelle tecnologiche.

Ma quali sono i consigli degli esperti? Gli ambiti su cui è necessario focalizzarsi per conquistare un business angel sono due: team e mercato. Sono le persone a fare le differenza e a conquistare i business angel. Se non sono dunque dedicate full time al progetto e se non sono in sintonia tra di loro, raramente un business angel dice sì. Inoltre occorre testare la propria idea sul mercato. Non basta sostenere che la propria idea abbia un grande mercato e in crescita. Occorre sperimentarla su un gruppo di clienti e verificare quanti la comprerebbero.

2019-10-06T08:54:10+02:006 Ottobre 19|Focus|