Come aprire un bed and breakfast

bedandbreakfast

DESCRIZIONE
E’ necessario essere proprietari, affittuari, oppure usufruttuari di un’abitazione e avere a disposizione una stanza in più, ed il gioco è fatto. Si può aprire un b&b. Alcuni scelgono di farlo per abbattere le spese di casa, altri per arrotondare, fatto sta che in città aumentano di anno in anno e si moltiplicano a vista d’occhio i portali ad essi dedicati: BBitaliaBBBed-and-breakfast, BedandBreakfast.

La burocrazia è semplice. Per dare carattere saltuario all’attività e non essere obbligati ad aprire la partita IVA, è necessario rispettare il limite previsto dalla propria regione di pernottamenti, oppure (laddove non sia indicato) prevedere 90 giorni all’anno, non necessariamente consecutivi, di chiusura. In questo modo gli unici adempimenti consisteranno della Denuncia di Inizio Attività al proprio comune di riferimento, con l’indicazione dei periodi di apertura e dei prezzi applicati (che devono per legge essere sempre esposti dietro la porta delle camere utilizzate) e nella comunicazione giornaliera ai Carabinieri o alla Questura degli arrivi dei clienti.


BUROCRAZIA

Nel caso di attività saltuaria:

  • Denuncia di inizio attività al proprio Comune
  • Tenuta del registro delle presenze

INVESTIMENTI

Descrizione Costo
Marche da bollo 200 €
Totale 200 €

 

Commenti chiusi.

Scroll To Top