Come aprire un ape shop

DESCRIZIONE

L’ape Piaggio, il motocarro su tre ruote che tanto spopolava negli anni 60, sta rivivendo oggi una nuova riscoperta. Sono tantissime infatti le aziende che allestiscono le Apecar per fare promozioni a nuovi prodotti, sfruttando la loro capacità di attirare l’attenzione e di farsi notare. Ma sono ancora di più i privati che decidono di noleggiarne una come temporary shop, se non addirittura di acquistarla, personalizzandola a seconda del business. C’è così chi decide di creare un negozio di abbigliamento su tre ruote, vendendo capi firmati con ricarichi minori rispetto a quelli di un negozio, chi decide di trasformare la propria Ape in un elegante ristoshop, per fare aperitivi oppure per mangiare sano, facendo riscoprire sapori genuini di prodotti tipici locali, o ancora chi si butta sulla vendita di frutta e verdura a km zero, come su quella di fiori e piante. Insomma, questo mezzo si presta bene a qualsiasi tipo di commercio, e ad attrarre l’interesse di folle di curiosi e di potenziali clienti.
Per creare un business on the road, occorre avere innanzitutto un veicolo rispondente ai requisiti del Ministero della Sanità, immatricolato come “Veicolo speciale uso negozio”. Per svolgere attività commerciali su aree pubbliche occorre inoltre la licenza, così come nel caso di commercio ambulante itinerante.
Entrambe le certificazioni sono gratuite. Se si propende per il settore alimentare, bisognerà aggiungere a queste l’iscrizione al Rec in Camera di Commercio, dimostrando di avere svolto un esperienza nel settore o di aver acquisito un diploma professionale o un titolo equipollente.
Come per tutte le attività di questo tipo sarà inoltre necessario aprire la Partita Iva, iscriversi al Registro delle Imprese della Camera di Commercio, all’Inps e all’Inail e nel caso di trasformazione di alimentari, procurarsi l’autorizzazione sanitaria dell’Asl.
Gli investimenti? Per l’acquisto e la personalizzazione ci vogliono circa 30 mila euro. Giustificati tuttavia da fatturati elevati, che in alcuni casi possono sfiorare qualche decina di migliaia di euro al mese.


BUROCRAZIA

  • Immatricolazione del veicolo
  • Licenza per lo svolgimento dell’attività su area pubblica
  • Eventuale Rec se nel settore alimentare
  • Partita Iva
  • Iscrizione al Registro delle Imprese
  • Inps e Inail
  • Eventuale autorizzazione Asl nel caso di trasformazione di alimentari

INVESTIMENTI

Descrizione Costo
Acquisto e personalizzazione  30.000 €
Totale 30.000 €

 

Commenti chiusi.

Scroll To Top