Come diventare uno streamer di Twitch

twitch

DESCRIZIONE

Oggi vi raccontiamo di come diventare uno streamer di Twitch.

Twitch è la principale piattaforma per lo streaming del mondo videoludico, in cui i giocatori di videogames posso scambiare i loro contenuti, condividere le loro esperienze e le loro passioni. Rappresenta in sostanza l’unione tra un social media e un social network con l’aggiunta di un elemento fondamentale: la community.

Ma chi sono i suoi utenti?

Il 71% degli utenti di Twitch sono Millenial, con un’età media di 21 anni e la passione sfrenata per i videogiochi. Sono ragazzi che seguono le attività “sportive” via streaming in media una volta al giorno e giocano personalmente circa 8 ore alla settimana.

Accedere a Twitch è facile e per usufruire di molti contenuti non occorre neppure la registrazione. Ma chi vuole diventare uno “streamer” e trasmettere “live”, deve creare un account. Farlo, permette di trasformare una passione in quello che può diventare per alcuni un vero e proprio lavoro.

Le fonti di guadagno di Twitch sono le Twitch subscription, che variano da 4,99 a 24,99 dollari al mese. Allo streamer va circa la metà di questi introiti. I guadagni possono arrivare anche dalla pubblicità e dalle sponsorizzazioni degli inserzionisti. Senza contare le vendite dei giochi originate dal proprio canale (la percentuale per lo streamer è del 5%) e i bit virtuali, acquistati dagli utenti e “donati” agli streamer. Ogni bit vale un centesimo.

Per poter guadagnare da Twitch, però, bisogna essere affiliati o partner. I requisiti per poter diventare affiliati sono tre. Occorre aver trasmesso almeno 500 minuti e 7 giorni negli ultimi 30 e aver avuto una media di tre o più spettatori simultanei nell’ultimo mese. Inoltre bisogna poter contare su una community di almeno 50 persone. Chi vuol fare poi un salto di qualità, nel caso disponga di una grande community e della possibilità di dedicare molto tempo all’attività in streaming, può candidarsi a diventare partner. In questo caso i profitti includono anche una parte dei ricavi delle pubblicità pubblicate sul proprio canale.

2020-07-12T07:45:22+02:0012 Luglio 20|Professioni|